Cura e manutenzione del Bonsai

Questa è una traduzione automatica rafforzata di questo articolo.
Suggerimenti per Prendersi cura di un bonsai

Mentre sono necessarie alcune informazioni di prendersi cura di un bonsai, non è necessario viaggiare in Asia per imparare le tecniche adeguate e si diventa un Sensei (maestro). È possibile iniziare a tenere questo bellissimo albero in miniatura con alcuni suggerimenti iniziali.

I fattori non dimenticare di prendersi cura di un bonsai sta crescendo condizioni e lo stato di salute (prestare attenzione ad acquistare), la posizione futuro in casa (se è dentro o fuori casa), le dimensioni (bonsai si consiglia di acquistare una dimensioni medie o grandi dimensioni per una più facile manutenzione) e di specie (il più consigliato è il ficus, il Ligustrum, olive e zelkova).

Per prendersi cura di un bonsai e prevenire l’essiccazione, è indispensabile spendere pochi minuti al giorno. Nell’ambito di tale esame quotidiano si dovrebbe verificare nel complesso, in particolare monitorare l’umidità del terreno, e se si dispone di alcune anomalie o macchie sulle foglie. Ricorda che piante, fiori e alberi mostrano segni di che cosa hanno bisogno, la mancanza o l’avanzo in questo modo.

A sua volta, si dovrebbe ottenere forniture in vivaio o in un negozio di specialità. Gli strumenti di base per la cura di un bonsai può essere piuttosto costoso, così che cosa, comprare il principale e, eventualmente, si carica per più di un compito. Poi, col passare del tempo si andrà ad aumentare il vostro arsenale di armi per rendere il vostro mini albero look perfetto.

Un’altra opzione è quella di acquisire il bonsai in un luogo dove si offrono corsi o seminari, o dove si possono consultare e fare domande ogni volta che si presentano. Non esitate a investire tempo e denaro in esso, se si vuole veramente cura per un bonsai come merita.

Prendersi cura di un bonsai in 5 passi

Per mantenere un bonsai in perfette condizioni, tecniche non dimenticare sono:
1. Ubicazione: Tutto dipende dalla specie bersaglio. L’interno che meglio si adattano sono Serissa e Carmona, per esempio. Non sopportare sbalzi di temperatura, ma ricordate che hanno bisogno di determinate condizioni di luce, umidità e temperatura. Posizionarlo vicino ad una grande finestra con le tende aperte. La stanza deve essere fresco (ALA © Jalo riscaldamento) e non hanno problemi con l’umidità. Le specie bonsai all’aperto preferiscono esposizione al sole pieno, ma attenzione con il calore (evitare il sole di mezzogiorno).
2. Per l’irrigazione: In prendersi cura di un bonsai, irrigazione è un pilastro fondamentale. Una delle regole in questo senso è quello di acqua quando la superficie del terreno comincia ad asciugarsi. Ma questo può anche variare a seconda della zona di residenza. A loro volta, alcune specie hanno più necessità idriche di altri, se ci si trova all’estero bisogno di più acqua durante i periodi caldi e anche a seconda del tipo di contenitore può richiedere annaffiare ogni tre giorni.
3. Spruzzatura: Questa tecnica si applica nei casi di bonsai che vengono inseriti all’interno. Oltre a pulire la polvere sulle foglie, fornirà freschezza e umidità. Questi dispositivi sono disponibili nei negozi senza intoppi e simulare pioggia. Non utilizzarlo per irrigare la terra.
4. Concimazione: Prendersi cura di un bonsai ha i suoi segreti. Per l’abbonato, è necessario ridurre la quantità, considerando che l’albero sarà sempre vivere in un piccolo spazio (pot). Aggiungere una piccola quantità, ma in dosi costanti. Durante la molla bonsai richiedono più che in inverno, per esempio. Ci sono diversi tipi, marche e proprietà.
5. Trapianto: Ciò richiede forse più conoscenza, tuttavia, nella cura di un bonsai deve essere contemplata da ad un certo punto l’impianto avrà bisogno di spostarsi in uno spazio più grande. Questo servirà a rinnovare la terra, aerare le radici e consentirgli di crescere un po ‘di più. Circa ogni due anni, un trapianto di bonsai stima deve essere eseguita.

Potatura bonsai

Una volta che hai acquisito una certa pratica nella cura di un bonsai, allora quanto segue è quello di imparare a potare. Questo è importante per l’impianto e deve essere molto attenti. Le tre opere incluse in questa attività sono: potatura, pizzicotti e il cablaggio.

Potatura: Questa tecnica serve a canalizzare la forma dei bonsai lo desideri. E ‘per tagliare i rami che non vogliono continuare a crescere. Il periodo dell’anno per potare il bonsai è di vitale importanza, il più adatto in primavera. Usare sempre utensili speciali e sigillante per prevenire le infezioni da lieviti.

Stringendo: Questo è il secondo passo per potare il bonsai. Essa serve per aumentare la densità ma ridurre le dimensioni delle foglie. L’albero germoglierà gemme che lo lasciano. Il momento migliore per questo è la primavera o in autunno.

Cablaggio: Una tecnica che corre parallela al bonsai potatura. E ‘utilizzato per guidare il tronco e rami per avere lo stile che si desidera. Filo di alluminio avvolto con una certa pressione. Il momento migliore per questo è in autunno.

Con tutte queste spiegazioni, si sarà già cominciare a prendersi cura di un bonsai e godere della sua bellezza.

acquisita Manutenzione del Bonsai, applicato Manutenzione di Bonsai, aveva bisogno di manutenzione di Bonsai, compresa la manutenzione di Bonsai, manutenzione dei periodi di Bonsai e anche, manutenzione del bonsai segue, Manutenzione delle spiegazioni Bonsai, manutenzione di Bonsai comincia ad asciugarsi, manutenzione di Bonsai fiori e alberi, manutenzione di Bonsai sempre, manutenzione di domande Bonsai, manutenzione di problemi Bonsai, manutenzione previsto per il bonsai, posto manutenzione di Bonsai